Amburgo
Germania, mondo.
Storie tra Italia e Germania
Tedeschi, cultura e tendenze
Archivio » Amburgo «

Amburgo, Germania. Come si vive, che c’é da vedere, cosa si mangia, dove si beve, che succede la sera. Soprattutto a Sankt Pauli, ovviamente. Ma non solo…

Friday 04 January 2013 ore 14:49

Birra ad Amburgo: per aspera ad Astra.

Ovvero: birre che contengono l’essenza di una città.

A Berlino c’è la Berliner Weiße: leggera e stradolce per via dell’aggiunta di sciroppo, ha un colore rosso pop (nella versione con sciroppo di lampone) oppure verde acido (l’altro tipo, con sciroppo di Waldmeister). A Monaco ci sono l’Augustiner, la Lowenbrau, la Franziskaner e la Paulaner. A Bruxelles, città che ho validi motivi per detestare, mi ero ritrovata a scegliere tra le 2400 birre disponibili al celebre Delirium Café, sola, pensierosa e circondata da americani presi bene, mentre in sottofondo andavano robe tipo “Creep” e “I just don’t know what to do with myself“.

birra astra

Amburgo, qualche sabato fa.

“Se non la smetti di parlare del tuo blog, giuro che provo a baciarti“, mi dice l’Argentino col quale sto amabilmente chiacchierando in inglese in un locale tedesco (ma certo, l’alcool può tutto). Il tanghero è un tipo brillante ed estremamente educato, però un tentativo lo fa. “Ehm, no – gli dico – Però non parlo più del mio blog, promesso“. Ci vuole un argomento di conversazione inoffensivo, mi dico, ma allo stesso tempo non posso piú martoriargli le scatole con i retroscena della vita da blogger espatriata in crisi d’identità. Mi guardo  intorno per cercare ispirazione.  Dal momento che, come accennavo,

  • mi trovo in un locale tedesco;
  • sono seduta al bancone del bar;
  • io la sto ordinando e l’Argentino la sta bevendo,

alla blogger espatriata in crisi d’identità non occorre poi questo grande sforzo intellettuale per dichiarare solenne, porgendogli il bicchiere:  “Okay. Parliamo di birra”.

Astra: la birra di Amburgo.

Ad Amburgo, dal lontano 1647, parlare di birra equivale a parlare di Astra. O avete forse qualcosa in contrario, come recitava la provocatoria campagna pubblicitaria “Was dagegen?” del 1998? …continua

Friday 21 December 2012 ore 19:35

Santa Pauli: il mercatino di Natale “geil”.

Santa Pauli non è un mercatino di Natale “tradizionale” nel senso tradizionale del termine. Tanto per cominciare si trova sulla Spielbudenplatz, lungo la leggendaria e trasgressiva Reeperbahn, nel quartiere di Sankt Pauli. Non stupitevi, dunque, che lo si definisca l’“Hamburgs geilster Weihnachtsmarkt”; e l’aggettivo “geil”, qui, mantiene il suo doppio significato di “cool” e “arrapato”. Né fatevi ingannare dalle graziose casettine in legno: basta avvicinarcisi per capire che Santa Pauli è il mercatino di Natale meno ortodosso di Amburgo (e della Germania intera).

il mercatino di natale di santa pauli a amburgo

…continua

Tuesday 04 December 2012 ore 13:19

Tutte le volte che ho tradito Franz.

Ovvero: il meglio delle pasticcerie tedesche.

Io amo Franz, ma non esiste solo lui. In quest’ultimo periodo, lo confesso, c’è stata un po’ di maretta. Ci siamo conosciuti a maggio, rivisti ad agosto, l’idillio è proseguito fino a metà ottobre… Poi sono iniziati i tradimenti.

A mia discolpa posso dire che ho tradito Franz dopo che alcuni incontri mordi-e-fuggi con lui mi avevano …continua

Friday 07 September 2012 ore 19:01

E morì con un Franzbrötchen in mano

Tutte le mattine, qui ad Amburgo, mi sveglio con Franz. Ci andrei volentieri anche a letto, non fosse che le sue 400 calorie, alla sera, mi sembrano un po’ poco salutari.  

Il Franzbrötchen, o semplicemente Franz, é il vanto della pasticceria amburghese da almeno un paio di secoli.

…continua