Amburgo
Germania, mondo.
Storie tra Italia e Germania
Tedeschi, cultura e tendenze

Pizza pieghevole.

Dovrei inaugurare una categoria a parte che ospiti, a cadenza settimanale, il meglio del peggio di quel che i miei colleghi tedeschi esibiscono in pausa pranzo. Ormai ho da parte parecchio materiale scottante (i Raviòli Diavòli sono solo un esempio).

Ho deciso che la protagonista di oggi meritava un post a sé entro la fine della giornata,  anche perché  é stata proprio lei, l’autrice dello scempio, a chiedermi di fotografare col cellulare ciò che sto per mostrarvi, riconoscendo che si tratta di un drammatico esempio di teutonica fissazione a rendere tutto quadrato e pratico come i Ritter Sport al di là di ogni necessità e logica. Riconosciamole, almeno, due doti non comuni, autoironia e coscienza di sé. Ora, però, é giunto il momento di massacrarla con ferocia.

E’ mezzogiorno in punto, quindi perfino già un po’ tardi per mangiare, bisogna sbrigarsi. Cosa tira fuori, felice, la collega dalla sua mini-borsetta? Una pizza. Non una mini-pizza, non una pizzetta salatino, non uno di quei Pizzabrötchen da tuffare nella salsa all’aglio, che qui spopolano, e neppure un toast (li chiamano Croque, alla francese) travestito da pizza. Niente di tutto ciò, bensí: una pizza rettangolare formato A4 impacchettata in modo da sembrare più compatta di un A6 e chiusa col nastro adesivo. So che non sembra possibile, ma invece, oplà: stacchi il nastro adesivo e la pizza si apre all’istante come un’enciclopedia e torna (piú o meno) ad assumere la sua forma originaria, esibendo, in tutta la loro magnificenza a lunga conservazione, un tripudio di verdure in scatola che prima si intravedevano debordare ai due  lati.

pizza-pieghevole1

pizza-pieghevole2pizza-pieghevole3

 pizza-pieghevole4

L’unica cosa che mi ha sconvolta di più, recentemente, é stato il Kebab dolce visto commerciare in via San Lorenzo a Genova (non me lo sono sognata, vero?).

Thursday 10 January 2013 ore 17:42

Commenti

  1. Carlos (Thursday 10 January 2013 ore 17:58)

    Che pagina interessante! È proprio vero che la ricerca di praticità e comodità spesso supera e anzi perde la (nostra idea di) qualità, ma come biasimarli! Finché una popolazione ha inventiva e coraggio di sperimentare, si è ancora sulla buona strada ;)
    P.S.: purtroppo è vero, il famigerato “choco kebab” non è solo un incubo che disturba il tuo sonno, ma è la pura realtà! Per fortuna hanno anche il kebab “standard” ;)

    Ciao, a presto e complimenti per il portale!

  2. Erika (Monday 14 January 2013 ore 12:47)

    Ehilà, Carlos. Grazie per il “portale”… Franz, al massimo, é un uscio. O una di quelle porte basculanti per gatti, hai presente?

  3. Torquitax (Thursday 10 January 2013 ore 19:42)

    Con questo credo di aver visto veramente tutto…con questa ultima trovata crucca mi hai lasciato sprachlos Erika…mein Gott…

  4. Brunhilde (Thursday 10 January 2013 ore 22:36)

    Non vorrei sembrare troppo relativista, però un pliage simile lo fanno tuttora nei forni della mia Città (sono in Italia dai Nonni). Certo, qua al forno la pizza si limita ad uno strato di pomodoro più o meno oleoso, senz’altri condimenti, però il procedimento è lo stesso.

    P.S. Quei cubetti di Feta sono inquietanti.

  5. arisio (Friday 11 January 2013 ore 12:14)

    Feta, potrebbe benissimo essere tofu……

  6. Erika (Monday 14 January 2013 ore 12:55)

    Brunhilde e Arisio: feta o tofu? Se volete, glielo chiedo. Sulla pizza, comunque, trovo discretamente detestabili l’uno e l’altro. Sono felice che concordiate, Torqui e Alice.

  7. patalice (Friday 11 January 2013 ore 20:05)

    ci sono cose che una persona (italiana per giunta!) non dovrebbe mai vedere…

  8. redpoz (Monday 14 January 2013 ore 17:04)

    grazie a dio ero seduto quando l’ho letto… sarei svenuto!

  9. Eireen (Monday 14 January 2013 ore 23:26)

    Mamma mia, non riesco a decidere se è peggio questa o la striscia cubica di uova spacciate per vere che arrivava ogni mattina nel fast food in cui lavorava una mia Amica. La usavano per condire, che orrore! Era proprio una lunga striscia, già cotta, squadrata bianca e molle con dentro un’altra striscia quadrata, ma molle e gialla (il tuorlo). …

  10. Carola Fitto (Tuesday 15 January 2013 ore 18:12)

    ADORO LA FETA SULLA PIZZA A4 :) :) :)

  11. arisio (Wednesday 16 January 2013 ore 15:00)

    Il tofu mi fa schifo a prescindere, come il natto…chiedi, chiedi che cosi’ poi si sta male tutti……

  12. Erika (Thursday 17 January 2013 ore 12:55)

    Trattavasi di Fetakäse. Come sospetta Brunhilde e anche io, in effetti. La collega, stupita della sua improvvisa popolarità web, si é inoltre detta disponibile a concedermi un’intervista esclusiva per dichiarare al mondo la propria verità. Immagino già un qualcosa di devastante con finale alla Annamaria Franzoni… “Ho pianto troppo?”